Dark Light

Il brevetto europeo n. EP1964022 denominato Unlocking a device by performing gestures on an unlocked image, che ha per oggetto la funzione di scorrimento utilizzata dalla Apple per sbloccare le iPhone e iPad, è stato invalidato dal Corte Brevettuale Federale Tedesca (Bundespatentgericht) in seguito alla domanda di nullità presentata da Motorola Mobility Germania e Samsung Electronics GmbH.

La notizia è una vittoria per Samsung e Motorola, i quali erano stati entrambi citati in giudizio in passato da Apple per l’utilizzo di un gesto simile al Slide to Unlock. Secondo la sentenza della Bundespatentgericht del 04.04.2013, il brevetto europeo EP1964022 è nullo.

Nel tentativo di salvare il brevetto, Apple ha proposto di modificare 14 rivendicazioni, ma non è riuscita a convincere i cinque Giudici del Bundespatentgericht che il trovato oggetto di contestazione fosse meritevole di essere brevettato e le predette modifiche sono state respinte.

Sbloccare un iPhone o iPad per mezzo di un cursore virtuale presente sullo schermo è, a partire dal loro lancio nel 2007, una delle caratteristiche più popolari dei telefoni cellulari della Apple. Il dispositivo di sbloccamento brevettato della Apple è stato azionato da quest’ultima in diversi giudizi.

Una delle probabili ragioni per l’invalidamento del brevetto contestato è stato il telefono svedese denominato Neonode N1m (il quale era caratterizzato proprio dalla funzione slide to unlock) lanciato sul mercato ben prima del deposito dell’iPhone.

Il N1m era stato pubblicato nel 2005 (facendo parte, quindi dello stato della tecnica, vale a dire quelle informazioni di carattere tecnico divulgate al pubblico prima della data di deposito del brevetto oggetto di contestazione), mentre il brevetto della Apple Unlocking a device by performing gestures on an unlocked image era stata depositato solo nel dicembre del 2005.

A differenza degli Stati Uniti, è molto più difficile brevettare software in Europa e in Germania poiché un programma di software, per essere brevettabile, deve risolvere un problema tecnico grazie a una soluzione tecnica che, nel caso di specie, il Tribunale Federale dei Brevetti tedesco ha non riconosciuto sussistere nella funzione slide-to-unlock della Apple.  Secondo i Giudici tedeschi, tale funzione doveva considerarsi un metodo grafico che rendeva l’uso dei cellulari Apple più convenienti per gli utenti e non risolveva alcun problema tecnico.

Secondo i Giudici, il brevetto oggetto di contestazione possedeva indubbiamente elementi di carattere tecnico, ma l’elemento dell’invenzione de qua (ovvero la funzione slide-to-unlock) che gli conferiva altezza inventiva (vale a dire le caratteristiche di un’invenzione non ricomprese nello stato della tecnica) non poteva essere considerata una soluzione tecnica, ma era da reputarsi solo software di per sé.

Le rivali Samsung e Motorola potranno, pertanto, utilizzare liberamente funzioni mediante le quali i loro utenti possono sbloccare i propri dispositivi.

Apple potrà proporre reclamo alle Corte Federale tedesca (Bundesgerichtshof) contro la decisione della

Bundespatentgericht.

Apple-Patent für nichtig erklärt

5. April 2013

Am 4. April 2013 hat der 2. Nichtigkeitssenat des Bundespatentgerichts über zwei – miteinander verbundene – Klagen der Motorola Mobility Germany und der Samsung Electronics GmbH gegen das Europäische Patent 1 964 022 mit dem Titel „Unlocking a device by performing gestures on an unlocked image“ (in der deutschen Übersetzung: „Entsperrung einer Vorrichtung durch Durchführung von Gesten auf einem Entsperrungsbild“) der Fa. Apple Inc. entschieden. Das angegriffene Patent wurde sowohl in der erteilten Fassung als auch in der Fassung der 14 Hilfsanträge für nichtig erklärt.

Zur Begründung hat sich das Gericht darauf berufen, dass die Merkmale des Patentanspruchs 1 in der erteilten Fassung , die über den Stand der Technik hinausgehen, als nicht-technisch anzusehen und daher nach der Rechtsprechung des Bundesgerichtshofs und der Beschwerdekammern des Europäischen Patentamts bei der Beurteilung der Patentfähigkeit nicht zu berücksichtigen sind. Vielmehr dienten diese Merkmale dazu, die Bedienung durch grafische Maßnahmen für den Benutzer bequemer und noch anschaulicher zu gestalten. Ein technisches Problem werde durch die fraglichen Maßnahmen nicht gelöst.

Auch die vorgelegten Hilfsanträge, die Ergänzungen zu den in Frage stehenden Merkmalen enthalten, hat das Gericht für nicht patentfähig erachtet. Zum einen konnte das Problem der Technizität nicht behoben werden, zum anderen waren die Einschränkungen dem Fachmann aus dem Stand der Technik nahegelegt.

Gegen die Entscheidung ist die Berufung der Fa. Apple Inc. zum Bundesgerichtshof möglich.

Aktenzeichen:

2 Ni 59/11 EP verbunden mit 2 Ni 64/11 EP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Related Posts
AVVOCATO,

CERCHI SENTENZE SU CASI ANALOGHI AL TUO?

CASSAZIONE.NET 4.0 L'EVOLUZIONE DELLO STUDIO LEGALE
PROVA GRATIS
close-link
Avvocato, vuole gestire tutta la sua professione con un'App?....
PROVA  ORA GRATIS
close-image